Parco Nazionale dei Monti Sibillini

Aggiornato il: 30/11/2016

L'idea per il ponte dell'Immacolata, Natale e Capodanno? Un weekend in agriturismo nei meravigliosi borghi dei Sibillini!


Sul confine tra l’Umbria e le Marche si innalza una delle più belle catene montuose dell’Appennino. Affacciati sulle dolci colline del Maceratese e del Piceno, sui severi altopiani di Norcia, sulla Valnerina e sui massicci della Laga, del Terminillo e del Gran Sasso, i Monti Sibillini devono la loro notorietà alle leggende che parlano di negromanti e stregoni, alle fioriture di Castelluccio, ai centri storici che fanno corona al massiccio, ma anche ad una gastronomia che propone salumi, formaggi e lenticchie celebri in tutta Italia che potrete comodamente gustare seduti a tavola negli agriturismi dislocati nel Parco dei Monti Sibillini.

Per gli escursionisti, sempre più numerosi, che frequentano il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, vi è un’ampia scelta di percorsi. I brevi e comodi sentieri-natura, gli itinerari più lunghi verso vette minori e valichi, le faticose salite alle vette del Bove, del Bicco, della Priora e del Vettore permettono a tutti gli appassionati di trovare il sentiero adatto a loro. Chi ama il trekking può combinare gli itinerari di giornata o affrontare la sfida del Grande Anello, lungo 120 chilometri e diviso in nove tappe. 
A tutti, oltre all’invito alla prudenza (nonostante la quota queste sono montagne serie!), chiediamo di rispettare la natura, le opere tradizionali dell’uomo, le indicazioni del Parco.
I panorami verso l’Appennino e il mare, le fioriture, i colori dei boschi, le apparizioni del camoscio, dell’aquila e, con un po’ di fortuna, del lupo sono emozioni straordinarie, in grado di ricompensare ogni fatica.
Buon soggiorno!