Pappaciucco contadino

Pubblicata il: 25/03/2014 17:00 da COLLE TOCCI


Autentico piatto della antica cucina sublacense, rappresenta l’essenza della capacità dei vecchi contadini di unire gusto e potere nutritivo. Abbinato ad una salsiccia alla brace e accompagnato da un robusto bicchiere di Cesanese di Affile è a tutti gli effetti un piatto unico, in grado di sostenere e corroborare le persone durante il duro lavoro invernale nei campi.


INGREDIENTI
1 kg di cavolo nero lessato - 500 gr di patate lessate e schiacciate - 2 spicchi d’aglio - peperoncino q.b. - olio extravergine di oliva - sale - farina di mais - farina di grano tenero - olio extravergine di oliva - sale

Mondate, pulite e lavate le foglie di cavolo nero quindi tagliatele e mettetele a lessare in abbondante acqua bollente. Durante la cottura, tastare il dorso delle foglie e quando è “al dente” scolate la verdura. Lessate anche le patate e una volta cotte tagliatele grossolanamente.
Intanto preparate un impasto con 2/3 di farina di granturco e 1/3 di grano tenero aggiungendo acqua tiepida, un cucchiaio di olio extravergine e sale q.b. Otterrete un impasto morbido ma compatto che potrete stendere a mo' di pizza alta circa 2 cm, che non ha bisogno di lievitazione. A questo punto cuocete la pizza direttamente sulla brace appoggiata sull’apposita griglia.
Una volta cotta e fatta riposare, la pizza deve essere ridotta a pezzettini.
Ora si prepara un soffritto con aglio, olio extravergine di oliva e peperoncino e appena l’aglio comincia ad imbiondire si aggiungono il cavolo, le patate e i pezzetti di pizza “gialla”.
Da questo momento in poi si dovrà procedere a fuoco dolce, girando spesso in modo che il tutto si amalgami e che pian piano crei una leggera crosticina.
Al momento di servire, un ultimo giro di olio extravergine appena spremuto e... buon appetito!