Positivo il ponte del 2 giugno in agriturismo

Aggiornato il: 06/06/2011

Il ponte del 2 giugno è risultato tutto sommato positivo per gli agriturismi italiani, anche se con qualche differenza tra Nord e Sud.

Il calendario ha favorito le partenze perchè rispetto allo scorso anno in cui la festività cadeva a metà settimana quest'anno molti hanno potuto prendere soltanto un giorno di ferie e regalarsi un lungo weekend di quattro giorni. Al contrario, il tempo incerto e variabile e il calo delle temperature hanno ostacolato i vacanzieri dell'ultimo minuto così come i patiti della gita fuori porta o del picnic.

Ad ogni modo, secondo le stime di Coldiretti, sarebbero state 375mila il numero di presenze in agriturismo. Secondo i dati rilevati da Turismo Verde, gli agriturismi del Centro e del Sud Italia hanno registrato un aumento delle prenotazioni rispetto all’anno scorso mentre non è successa la stessa cosa per quelli del Nord, che riportano gli stessi dati del 2010 se non addirittura inferiori.

In ogni caso, si è trattato di un segnale importante, che anticipa la tendenza di una ripresa, seppur leggera. I diciannovemila agriturismi italiani beneficiano della crescita del turismo verde nei parchi, nelle aree protte, nelle fattorie didattiche e nella campagna in generale dove sono peraltro particolarmente apprezzate le offerte enogastronomiche.