Festa dei Serpari a Cocullo, in Abruzzo (1° maggio)

Aggiornato il: 27/04/2012

Regione: Abruzzo

1° maggio in Abruzzo? Una gita fuori porta, magari dopo un pranzo in agriturismo?
Ecco un’idea sicuramente interessante:  la Festa di San Domenico Abate di Cocullo, detta anche Festa dei “Serpari“, che si svolge a Cocullo, in provincia dell’Aquila. È una tra le feste patronali più particolari che si svolgono nel nostro paese. Di chiare origini pagane, nacque in onore della Dea Angizia, venerata in antichità dai pastori per proteggere le loro greggi dalle insidie delle serpi. Con il passare del tempo la figura della dea venne sostituita con quella di San Domenico Abate, protettore contro gli animali velenosi , mal di denti e contro la tempesta.

Oggi la festa, molto sentita dagli abitanti del paese, che catturano personalmente i serpenti per adornare la statua del santo per portarla in processione, richiama numerosi turisti provenienti anche dagli Stati Uniti, nazione in cui emigrarono molti cocullesi. La piazza del paese è gremita di serpari che esibiscono fieri queste creature, simbolo ancestrale del male; una sorta di rito esorcizzante della paura atavica dell’uomo rispetto a questi animali molto spesso detestati.

La Festa di San Domenico è una buona occasione anche per conoscere il territorio circostante, il comune di Cocullo e la provincia aquilana in generale, alla scoperta di natura incontaminata e di una terra ricca di arte. Il modo mgliore è soggiornare in uno dei tanti agriturismi presenti in Abruzzo e segnalati da www.italia-agritur.it. Non resta che augurarvi buon divertimento!

Immagine presa da  www.comune.cocullo.aq.it 

Scegli tra gli agriturismi in Abruzzo