Tra tradizione ed arte: il Capodanno Fiorentino

Aggiornato il: 26/03/2012

Regione: Toscana

Firenze è meta di turisti da tutto il mondo, che restano incantati sia dal suo patrimonio artistico sia dal paesaggio della campagna circostante, dove è piacevole godere della pace e del panorama in uno dei mille agriturismi della zona. Chi è capitato a Firenze nel weekend appena trascorso ha trovato un’attrattiva in più: la manifestazione tradizionale del Capodanno Fiorentino.

Il capodanno fiorentino si celebra ogni anno il 25 Marzo, giorno in cui la chiesa cattolica ricorda l’Annunciazione. Firenze, legata da sempre al culto della Madonna, considera proprio la data del 25 marzo come inizio dell'anno.

In antichità la popolazione si recava nella Basilica della Santissima Annunziata per rendere omaggio all’immagine dell’Annunciazione, il cui volto, secondo un’antica leggenda, si dice sia stato dipinto dagli angeli.

Ancora oggi il 25 marzo molti fiorentini e esponenti dell’Amministrazione Comunale accompagnati dal Corteo Storico della Repubblica Fiorentina si recano alla Basilica della Santissima Annunziata, per rinnovare un significativo momento storico e culturale. Dopo aver reso omaggio alla sacra effige dell’Annunziata, il  Corteo riparte dalla Basilica della Santissima Annunziata per ritornare in Piazzetta di Parte Guelfa.
Oltre alla rievocazione storica del corteo, la folla dei turisti e cittadini può girovagare nella consueta fiera, tra le bancarelle colme di dolciumi e altri prodotti tipici.

Il capodanno fiorentino è un’ottima occasione per visitare la città, i monumenti e i palazzi storici, ma anche per gustare le prelibatezze del patrimonio enogastronomico della Toscana.

E dove se non in un agriturismo di Firenze e provincia si possono provare i sapori e le specialità di questa meravigliosa regione?

Scegli tra gli agriturismi in Toscana