Agriturismo: gli italiani lo conoscono sul web e lo scelgono per le vacanze estive

Aggiornato il: 26/07/2012

L'agriturismo convince sempre di più i vacanzieri 2012: salgono, infatti, a 4,1 milioni le presenze degli ospiti negli agriturismi italiani nell’estate 2012 con un leggero aumento rispetto allo scorso anno (+2,5 per cento), in controtendenza rispetto all’andamento generale.
E’ quanto è emerso in occasione dell’incontro “L’Italia che piace nell’estate 2012: il turismo ambientale ed enogastronomico”, organizzato da Coldiretti e dalla Fondazione Univerde insieme a IPR Marketing.
A spingere i turisti nel verde c’e sicuramente la volontà di allontanarsi dalla quotidianità per trascorrere il tempo libero all’aria aperta, ma anche la voglia di gustare i sapori del territorio negli agriturismi. Ai fini della scelta dell'agriturismo in cui soggiornare, è "fondamentale", per gli intervistati, che la cucina sia a base di prodotti tipici e di stagione.

Quasi la metà degli italiani (45 per cento) negli ultimi cinque anni è stata in vacanza in agriturismo che è la struttura recettiva preferita dal 56 per cento dei turisti che trascorrono la vacanza in campagna, durante la quale le attività preferite sono le passeggiate (62 per cento) e la tavola (40 per cento), secondo l’indagine Coldiretti/IPRMarketing/Univerde.

Il canale più utilizzato per la ricerca dell’agriturismo è internet che è scelto dal 79 per cento dei vacanzieri e che precede il passaparola (42 per cento) e l’esperienza diretta (12 per cento).

Ancora una volta gli agriturismi dimostrano le potenzialità della campagna e dell'agricoltura nel dare un importante contributo allo sviluppo di un turismo sostenibile e all'occupazione.

(fonte: Iris Press e Ansa)