Un itinerario in Toscana: la Versilia

Aggiornato il: 12/12/2014

Regione: Toscana

Mare, montagne, spiagge sabbiose e ricca vegetazione mediterranea: questi estremi ambientali caratterizzano un’area, la Versilia, che nell’immaginario collettivo è da sempre sinonimo di divertimento, turismo e spensieratezza, ma anche di cultura, natura e mondanità.
Le Alpi Apuane, inoltre, sono il regno del marmo: Massa e Carrara ne costituiscono le capitali. Già Michelangelo si riforniva qui del pregiato materiale per le sue opere.
La Versilia offre un ampio panorama di appuntamenti culturali e di svago, a partire dal famoso Carnevale di Viareggio.

Viareggio. Località decantata per i suoi stabilimenti balneari, per lo straordinario parco urbano della Versiliana e per il suo famoso Carnevale, è un centro turistico all'avanguardia, caratterizzato da edifici in puro stile Liberty che ben convivono con architetture più recenti. Il nucleo della città dei pescatori e dei marinai è uno dei maggiori del Tirreno.

Camaiore. Camaiore è adagiata in un'ampia conca ai piedi delle Alpi Apuane. Da visitare la Collegiata, di origine romanica, e la Pieve, situata a qualche chilometro dall’abitato, eretta nel XII secolo, impreziosita da un campanile a bifore e un fonte battesimale ricavato da un sarcofago romano del II secolo. Con oltre quattro chilometri di spiaggia dalla sabbia finissima, Lido di Camaiore è fin dai primi del '900 una delle più rinomate località di villeggiatura balneare in Italia.

Pietrasanta.  La piazza Duomo si apre al centro della cittadina e su di essa affacciano i principali monumenti: il Duomo col suo rosso campanile, il palazzo Moroni, la chiesa di Sant'Agostino, la torre delle Ore. La casa dove nel 1835 nacque il poeta Giosuè Carducci (dichiarata monumento nazionale) sorge a pochi chilometri da Pietrasanta, nella frazione Valdicastello. Pietrasanta diede i natali anche a Eugenio Bersanti e Felice Matteucci, inventori nel 1854 del primo motore a scoppio.

Forte dei Marmi. Forte dei Marmi deve il suo nome ad un fortino, visibile oggi al centro della piazza Garibaldi, fatto costruire da Leopoldo I a difesa del vicino pontile da cui partivano i carichi dei marmi. Negli ultimi cento anni è divenuta una località balneare tra le più frequentate ed esclusive del Tirreno:  le sue finissime sabbie sono ideali per trascorrervi un periodo di vacanza e di riposo. Nobili, facoltosi e personaggi famosi di mezza Europa vi hanno costruito splendide ville nascoste e protette dal verde delle pinete e della macchia mediterranea.

Massa. Possedimento dei Cybo-Malaspina, il cui palazzo Ducale troneggia su Piazza Aranci, la piazza principale della città, abbellita da una doppia fila di aranci, che le conferiscono il nome e il particolare aspetto.La parte più antica della città è costituita dalla Rocca, che sorge su un colle bastionato e comprende un nucleo medievale e un palazzo rinascimentale, fatto costruire dai Malaspina nel Cinquecento, oggi restaurato e visitabile. Il castello malaspiniano è collegato al complesso medievale tramite una loggia.

Carrara. Capitale mondiale della lavorazione e del commercio del marmo, deve il suo nome (dalla radice ligure kar = pietra) proprio aI materiale che l'ha resa famosa nel mondo.II centro storico conserva pregevoli monumenti. All’esterno degni di rilevanza sono il campanile in marmo, la fontana del Gigante (opera di Bandinelli, secolo XVI) e la casa dove abitò Michelangelo, quando veniva a scegliere personalmente il marmo per le sue opere. Non poteva mancare, naturalmente, il Museo Civico del Marmo, a circa 3 km dal centro, vicino allo stadio cittadino.

Un itinerario della Versilia sarà completo solo se si farà sosta per un parnzo a base di delizie toscane o per un soggiorno rigenerante in uno degli agriturismi della zona: Italia Agritur ti aiuta a scegliere il tuo agriturismo in provincia di Lucca e di Massa Carrara o se preferisci il tuo agriturismo in Toscana.

Scegli tra gli agriturismi in Toscana