Novita' per i bambini in agriturismo: aprono gli “agri-asili”

Aggiornato il: 05/04/2011

Aprono i primi “agri-asili” in tutta Italia: spazi all’interno degli agriturismi e delle fattorie attrezzati e riservati per i bambini da 0 a 6 anni, dove giocare all'aria aperta con piante e animali e gustare merende e colazioni genuine.

L’iniziativa, presentata a Roma a Palazzo Rospigliosi il 5 maggio scorso, è promossa da Coldiretti Donne Impresa (http://www.coldiretti.it/index.asp) e nasce proprio per rispondere all’esigenza di far conoscere ai più piccoli le tradizioni, i prodotti, lo stile di vita della campagna e dar loro la possibilità di trascorrere del tempo in un ambiente naturale, tranquillo, salubre.
Per ora gli agri-asili sono una decina ma le richieste per aprirne di nuovi sono almeno un centinaio. Piemonte, Veneto, Friuli e Trentino sono gli apripista però tante domande stanno arrivando dal Sud, soprattutto da Sicilia e Sardegna.

Negli asili in fattoria le classi sono composte da massimo 10 bambini; al posto dei giocattoli di plastica o peluche si utilizzano elementi naturali; a pranzo e merenda si mangiano i cibi provenienti dall'azienda, meglio se bio, gli stessi che i piccoli hanno seminato e annaffiato; tra le attività ludiche ci sono la semina dei campi o la cura degli animali o la raccolta dei frutti.
Per i bambini è la scoperta di un mondo nuovo e interessante, e piace molto anche ai genitori: stando a un’indagine della Coldiretti, più di tre genitori su quattro (78%) desiderano che i loro figli crescano in un luogo semplice e familiare, all’aria aperta.

I gestori di agriturismo interessati all’apertura di un agriasilo possono mettersi in contatto con Donne Impresa, che fornisce tutto il know-how.