Turismo enogastronomico in crescita

Aggiornato il: 05/04/2011

Trend positivo per il comparto del turismo enogastronomico che si conferma come uno dei fattori di attrazione maggiore per i turisti in Italia. Il settore fa segnare un volume d'affari di 2,5 miliardi di euro e nel 2009 ha fatto registrare circa 6,5 milioni di viaggiatori, in aumento rispetto ai 4 milioni del 2008. I dati sono contenuti nel Rapporto annuale "Osservatorio sul turismo del vino" realizzato da Censis Servizi e presentato a Milano alla recente Borsa Internazionale del Turismo.

I turisti attratti dalle tipicità enogastronomiche prediligono soprattutto vacanze brevi ma ben organizzate, utilizzano molto il web per reperire informazioni e per prenotare perchè lo ritengono un mezzo veloce, semplice ed economico, sono interessati in maniera particolare alle degustazioni, alle visite delle cantine e poi, in seconda battuta, all'ambiente, alle bellezze naturali, all'arte e alla cultura. La maggior parte dei produttori ha constatato un incremento dei clienti che sempre più spesso acquistano direttamente dalle aziende agricole.

L'Italia rappresenta la meta ideale per i viaggi all'insegna del wine & food con 140 Strade del Vino e dei Sapori e ogni regione può vantare molti prodotti tipici, anche riconosciuti dall'Unione Europea. Il turismo enogastronomico è quindi un fattore determinante per lo sviluppo turistico ed economico del territorio: per questo è necessario continuare a migliorare quantitativamente e qualitativamente l'offerta degli itinerari e dei servizi in tutta Italia.